Proesia

Luciano Berio

To Umberto Eco for his 60th birthday

run! Umberto riverrun:
dagli apografi intercatattici alle filles goleuses:
dai differipetizomi
delle lettrici castrottiche e fabulose
che godono solitarie della struttura indotta
allo specchio spietato
dell’onda che va e dell’Adso che viene
nella catatistrofica maison de champipagne
de mon oncle Thom.

run! Ur-bertüberberto riverrun:
dalla semiostique alla semiousica,
dalle deductions all’abduction
dall’ Ameridade Constructions
alla Mike-tristesse Inc.
dell’homo ridens e della hiena ludens
che risale e ripepe il maxirechnung
nel nome di Rosa Lux
senza la luce di Livia pluriballe.

run! ecocentrico e kalografico riverrun:
il tuo meincamp ha penetrato
la mishnaclassica del Talmud
che dilaga nel mio sinistro emisferio
che rielalbera un bianco desiderio
di sette nanianni allo specchio
di sei rossi marimorti
di cinque Steinberg verdi e corti
di 4 Stein, drei, zwei: E = mc2: Shalom.

run! Re Umbertoverinne, ecco:
discanta il mamafesto
postwittgensteinerheidederidsoandsaussuriano
che presiede comm’il faut
all’ abc della forma semichiusa
al blablabla ecumenico dell’alea che usa
l’abx delle prulabilities,
al si.no.si.si dell’Abbeinary Road (sing):
here comes New York
but je m’en foucault (for fun):
... mishmash Kashmir Tibet Tiberio Imperatore Dux
Hitler and Shitler WC WDC Casablanca Montenegro
Monterosa Pinot Grigio Caschi Verdi Grottarossa
Pietrabianca Felsenstrain Steinberg Gran Sasso
Grancetera and peckera und cracker:
sic craxit gloria mundi.

run! Stephen Hero panciobarbuto semiplotinico:
il tuo occhio ti guarda e la tua mano ti scrive
ma il tuo orecchio non so.
End here, cosí, calmo,
nel possesso del mondo delle idee:
a distant call
(un richiamo lontano):
naturalmente grazie:
Luciano